Pevsner Antoine Antoine Pevsner, stampe, Galleria Champetier, note biografiche
Background Image

Antoine Pevsner

"La profondit lunica forma di espressione dello spazio."

Pic

Note di biografia

Nathan - Antoine - Pevsner nasce a Orel in Bielorussia nel 1884. Compie i suoi studi alla scuola darte di Kiev, poi allAccademia di Belle Arti di San Pietroburgo. Vive a Parigi dal 1911 al 1913 e poi dal 13 al 14, anno in cui raggiunge il fratello Naum Gabo, anchegli artista, a Oslo. Dipinge il suo primo quadro astratto nel 13. I due fratelli appartengono ad una borghesia russa che valorizza il progresso tecnico e scientifico. Nel 1917 Pevsner ritorna a Mosca ed insegna pittura agli Atelier Nazionali di Arte Libera, poi, dal 19 al 20 ai Vkhoutemas. Lartista fa un lavoro di ricerca sulle materie e si fabbrica da solo i suoi pigmenti triturando diverse materie minerali e vegetali.
Nel 20 redige con il fratello il Manifesto Realista affisso ai muri della citt; questo testo milita per un distacco totale dalla realt, nel tentativo di andare oltre lapparenza. I due fratelli organizzano unesposizione delle loro opere nel giardino pubblico Tversko nel pieno centro di Mosca. La difesa dellarte astratta diventa una posizione insostenibile in un contesto nel quale la creazione al servizio della rivoluzione deve essere accessibile a tutti e deve essere strettamente legata alla produzione industriale. Nel 1921, accusato di produrre arte capitalista, il suo atelier chiuso dal potere costituito e gli viene proibito di insegnare.
Emigra a Berlino nel 21, poi si stabilisce a Parigi nel 23, sette anni pi tardi avr la nazionalit francese (in questa occasione il suo nome Nathan diventer Antoine).
Dopo i suoi primi approcci alla scultura nel 17 in Norvegia, lartista approda realmente a questarte nel 23 e realizza delle costruzioni in materia plastica, creando delle forme da colorare attraverso i giochi dello spettro luminoso. Nel 27 con il fratello Antoine Pevsner realizza le scenografie ed i costumi per il balletto costruttivista di Diaghilev. A partire dal 30 utilizza dei fili di ottone, bronzo ed altri metalli e salda dei frammenti di linee sovrapposte per penetrare lo spazio in maniera dinamica. Lartista realizza delle serie, dei basso-rilievi. Nel 32 Pevsner membro dell Abstraction-Cration. Sceglie come tema la colonna, poi lovale. Nel 47 fonda con altri artisti il Salon des Ralits Nouvelles. Lungo gli anni 50 crea su commessa per degli spazi architettonici.
Pevsner rifiuta la massa e crea col vuoto, lavorando sullo spazio e sul tempo, dimensioni essenziali della scultura. Prima della sua morte, lartista desidera far dono di sculture, pitture e disegni al MNAM Centro Georges Pompidou; questo insieme costituisce la collezione pi ricca al mondo delle sue opere.
Lartista muore a Parigi nel 1962.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
* Antoine Pevsner , C. Giedon-Welcker, Ed. Ides et Calendes, Neuchtel, 1961 * Antoine Pevsner, l'oeuvre sculpt , E. Lebon, P. Brull, Galerie Pierre Brull, Paris, 2002 Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • Pevsner , in Loeil n 23, Ed. Sedo, Lausanne, Suisse, Novembre 1956
  • The artist in his studio, A. Liberman, Ed. Thames and Hudson, 1961
  • Antoine Pevsner, P. Peissi et autres, Ed. Du Griffon, Neuchtel, 1961
  • Le dessin dans l'oeuvre de Pevsner, Bernard Dorival, Ed. Collection Prisme,
  • 5 European sculptors, Gabo, Pevsner, Moore, ... , Ed. Moma, 1969
  • Lavant-garde russe , Jean-Claude Marcad, Ed. Flammarion, Paris, 1995
  • Pevsner - Colloque, Muse Rodin, Paris, Art Edition, 1995
  • Sa vie, son oeuvre , A. Lardera, Thse de doctorat, Paris IV Sorbonne, 1997
  • A. Pevsner , D. Lemny, Col. La Collection, MNAM Pompidou, Paris, 2001
  • Pevsner, The early life, S. Games, Continuum Int. Publishing Group, 2010
Da leggere dell'artista :
  • Revue l'Oeil N23 , A. Pevsner et autres, Ed. Sedo S.A, 1956
  • Manifeste raliste , avec Naum Gabo, 1920. Ed. Runion des muses nationaux, 1971
Sito web :
www.artcyclopedia.com/pevsner.html

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ SCULTURA MODERNA / 1930-1970 / William Kenneth Armiage, Constantin Brancusi, Anthony Caro, Naum Gabo, Pablo Gargallo, Isamu Noguchi, ecc.
+ ASTRAZIONE-CREAZIONE / 1931-1938 / Etienne Bothy, Frantisek Kupka, Piet Mondrian, Sophie Taeuber-Arp, Georges Vantongerloo, etc.
+ NUOVE REALTA / 1946-1956 / Etienne Bothy, Marcelle Cahn, ecc.
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire