Background Image

Terry Haass

"Il problema fondamentale è la relazione tra lo spazio, la materia e la luce."

Pic

Note di biografia

Tereza (Terry) Haass nasce a  Cesky Tesin (Cecoslovacchia) nel 1923. Fugge il suo paese ed il nazismo alla fine degli anni 30. Farà studi d'arte e di storia dell'arte a Parigi fino alla partenza per New York nel 1941; riceve una borsa di studio della Arts Students's League. Vivrà a  New York fino al 1951, integrandosi (dal 1946) all' Atelier 17 di Stanley William Hayter, dove lavorerà a fianco di Will Barnet, Zadkine e Calder. Terry Haass dirigerà l’Atelier 17 di New York nel 1950, insegnando anche le arti grafiche al Brooklyn College e al New York City College. Incontra numerose personalità dell'arte moderna: Joan Miró, André Masson, Yves Tanguy, Jackson Pollock, Willem de Kooning e molti altri.
Avendo ottenuto una borsa di studio dalle Fondazioni Fullbright e Woolley per l'incisione, raggiunge Parigi nel 1951 ; nella capitale francese intraprende le sue ricerche nel celebre  Atelier Lacourière et Frélaut, lavorando fra una profusione d'artisti come Miró, Chagall, Masson e Picasso. Stringe amicizia con Hans Hartung e Anna-Eva Bergman che eserciteranno grande influenza sull'artista sia con i loro lavori che con la loro personalità; la coppia la incoraggia a viaggiare nell'Europa del nord e la scoperta di questa nuova morfologia di paesaggi bagnati di luce differente, sarà fonte di costante ispirazione per la sua opera.
Parallelamente, Terry Haass studia l'archeologia mesopotamica all' Ecole du Louvre e ottiene un diploma in archeologia. A questo titolo l'artista parteciperà per molti anni (1954-1969) ad importanti campagne di scavi archeologici in Medio Oriente (Israele, Turchia, Libano, Afghanistan, Iran). Occasione per un'altra fonte di ispirazione, questo « lato » della sua attività assumerà un'importanza capitale nella sua arte e nella sua concezione dell'arte che evolvono in modo molto personale.
Negli anni 60, influenzata dalle teorie di Albert Einstein, l’artista rivolge tutta la sua attenzione verso le nozioni di spazio e di tempo; crea delle opere grafiche tese da forze di linee gravitazionali. Terry Haass ottiene la nazionalità francese nel 1963 e diventa assistente tecnica al CNRS fino al 1971, anno in cui decide di consacrarsi interamente all'arte (pittura, incisione, scultura). A partire dal 1975, la sua esposizione « Hommage à Albert Einstein » viaggerà per quattro anni in Francia ed attraverso l'Europa. Nel 1979, Terry Haass riceve il Primo Premio del Concorso di decorazione d'interni del Centro Culturale e della Biblioteca di Bochum (R.F.A.) ; l’artista concepisce poi le sue prime sculture in acciaio. Terry Haass realizza dei  monotipi (1975-1985), dei collage e delle serigrafie (a partire dal 1993), partecipa all'avventura del libro illustrato moderno, crea numerose sculture di grandi dimensioni. Negli anni  90, la musica (in particolare per le composizioni del compositore ceco Leos Janacek) diventa una nuova fonte di ispirazione e di visualizzazione.
Dopo essere stata esule negli Stati Uniti ed in Francia, Terry Haass non ritornerà nel paese natale che negli anni 90, un paese che l'artista aveva abbandonato 50 anni prima. Terry Haass fa parte senza alcun dubbio degli incisori moderni più prestigiosi e la sua padronanza e maestria della tecnica dell'acquaforte sono di grande rilievo. Lavoro sulla luce, il tempo e lo spazio. Anche se talvolta viene qualificata come astratta, l'arte  multidisciplinare di Terry Haass è pervasa da grande spiritualità. Terry Haass artista coerente e dal percorso molto singolare, viveva e lavorava in Parigi. È scomparsa in marzo 2016.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • « T. H. Licht Raum - Hommage à A. Einstein », cat. d'expo., Museum Bochum, 1977
  • « Terry Haass », Patrick-Gilles Persin, in L’œil, n°436, Nov. 1991
  • Terry Haass », Patrick-Gilles Persin, in revue Cimaise n°210, 1991
  • « Hayter et l'Atelier 17 », D. Tonneau-Ryckelynck, Ed. Musée de Gravelines, 1991
  • « T. H.- Skulptur-Konstruierte-Reflexion », cat. d'expo., Ed. Art Focus, Zürich, 1994
  • « Rétrosp. de l’oeuvre graphique », J. et M. Kohler, Ed. Art Focus, Zurich, 1998
  • « Terry Haass », Collectif, Cat. d’expositions, Ed. Au Même Titre, 2002
  • « Lumière-temps-espace », cat. d'expo., Muzeum Uméni, Olomouc, 2006
  • « Terry Haass », T. Gaehtgens et C. Manuel, Ed. Au Même Titre, 2007
  • « Les estampes - Paysages lyriques », V. Caudron, C. Manuel, Ed. Musée de Gravelines, 2017
Da leggere dell'artista :
  • « Terry de Montmartre », film réalisé par Olga Spàtovà, 2006
Sito web :
Aucun site internet dédié à cet artiste.

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ ATELIER 17 / 1927-1965 / Anton Prinner, Mauricio Lasansky, Jacques Lipchitz, Mark Rothko, ecc.
+ ARTISTI DI OGGI / XX seculo /
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire