Background Image

Gianni Dova

"Ho bisogno di una luce fredda, tesa e metallica, con ombre lunghe e viola."

Pic

Note di biografia

Artista Italiano, nasce a Roma nel 1925. Dopo gli studi presso l’Accademia di Brera, la scuola di Belle Arti di Milano, nel 1947 gli viene organizzata la sua prima esposizione personale nella metropoli lombarda.
Gianni Dova collabora alla firma del manifesto”Oltre Guernica” ed aderisce al movimento dello “spazialismo” di Lucio Fontana nel 1951 (con Beniamino Joppolo, Antonio Tullier, Cesare Peverelli). A partire da questo momento, partecipa a numerose esposizioni collettive ed internazionali come rappresentante della giovane pittura italiana (Biennale di Venezia, di San Paolo, Roma, Milano, Parigi, etc.). Il suo lavoro si fa notare e l’artista riceve numerosi ed importanti riconoscimenti. Nel 1960, partecipa alla selezione del premio Guggenheim a New York.
Le sue prime tele vengono avvicinate al surrealismo; l’artista vi integra delle reminescenze di Picasso o di Ernst con effetti materici d’ispirazione modernista. Spuntano creature spesso indefinite con impasti densi e colori scuri. La sua pittura evolve. Con la sua partecipazione attiva e costante al movimento “spazialista”, la sua arte si orienta verso l’astrazione, ma senza abbandonare lo “spirito barocco” presente fin dalle sue prime opere. L’artista opta per un’interpretazione del “tachisme” alla quale rimarrà inesorabilmente fedele. La sua opera ha il suo posto riconosciuto nel mondo dell’arte.
Gianni Dova è morto nel 1991.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
*« Gianni Dova », Franco Russoli, Ed. Prearo, Milan, 1975 Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • Spacialisme », Giampiero Giani, Ed. Conchilia, Milan, 1956
  • « Gianni Dova », G. Ballo, cat., Galleria Blu, Milan, 1958
  • « Gianni Dova », Franco Russoli, cat., Galleria d'Arte Cortina, 1972
  • « Gianni Dova », Musée de Poche, Fall Ed., Paris, 1974
  • « Gianni Dova », collectif, Ed. Punto e Linea, Milan, 1986
  • « Dova Gianni », cat., Centro Tornabuoni, Florence, Ed. Ephemera, 1988
  • « Gianni Dova - Sculture », D. Crippa, cat., Comune di San Giuliano Terme, 1994
  • « Dova », E. Tadini, Ed. Editions Galleria il Castello, Milan, 1997
  • « G. Dova e il mistero della forma », Olga Tirloni, Ed.Galleria d'arte Bergamo, 1997
  • « G. Dova,- La maturità e il percorso », E. Crispolti, Ed. Skira, 2005
Da leggere dell'artista :
  • « Manifesto dell’Arte Spaziale », Milan, 1951 (Signataire)
  • « Gianni Dova », Franco Russoli, Prearo Ed., 1975
Sito web :
Aucun site internet dédié à cet artiste.

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ SPAZIALISMO / 1938-1968 / Beniamino Joppolo, Antonino Tullier, ecc.
+ SURREALISMO / 1924-1969 / Marcel Duchamp, Dora Maar, Kurt Schwitters, Taro Okamoto, Antonio Berni, ecc.
+ ARTE NON FIGURATIVA / 1942-1975 / Jean Bertholle, André Beaudin, Jeannie Dumesnil, Hanna Ben-Dov, Elvire Jan, Charles Lapicque, ecc.
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire