Arman Fernandez Arman, note de biografia, Galleria di stampe originali Champetier
Background Image

Fernandez Arman

"Introduco il senso del gesto globale senza remissione n rimorsi."

Pic

Note di biografia

Arman, pseudonimo di Fernandez Armand, nasce a Nizza nel 1928. Il 22 ottobre 2005 muore a New York. Lartista sar segnato dallincontro con Yves Klein nel 1946, quando era allievo della Scuola di Belle Arti di Nizza. Studier nel 1949 a Parigi presso la Scuola del Louvre.
Produce inizialmente una pittura post-cubista, figurativa, poi astratta, ma prende rapidamente le distanze da questarte che gli sembra formalista. Nel 1956 inventa i suoi cachets, tamponi inchiostrati che moltiplicati formano impronte sulla tela, giocando con il colore degli inchiostri e la loro disposizione. Prende contatto con gli oggetti ed inizia a proietterli, inchiostrati, sulla tela : sassi, gusci duovo, aghi, etc. In seguito ad una coquille (conchiglia) sulla copertina di un catalogo desposizione, lartista assume lo pseudonimo di Arman nel 1958.
Progressivamente larte di Arman si concentra sulloggetto stesso e verso la sua accumulazione. Vi ora un cumulo di oggetti reali, di rifiuti della societ. La serie delle poubelles (spazzature) appare nel 1959. Il culmine di questo periodo, vera provocazione per il pubblico, sar lesposizione Le Plein, nel 1960, presso la Galleria Iris Clert. Spinto da Pierre Restany, Arman firmer il Manifesto del Nuovo Realismo nel 1960 ; vi si definisce il rinnovamento del linguaggio artistico degli anni 60. Questi anni rappresentano per lartista quelli delle Accumulazioni , inclusioni in telai di vetro o di poliestere. Il suo successo immenso.
A partire dal 1961 lartista si interessa alla decomposizione dei soggetti attraverso il dcoupage e concentra le sue ricerche su numerosi bronzi. Arman intende denunciare la societ, procede a delle distruzioni, distruzioni ottenute dalla forza, dal fuoco ( violini, pianoforti, poltrone, etc.) ; i resti sono esposti in strutture di plexiglas. Le Combustioni appaiono nel 1963. Due anni piu tardi, la sua arte si orienta verso lassemblaggio di elementi meccanici. Arman prende la nazionalit americana nel 1972.
Gli anni 80 saranno rivolti verso la creazione di opere monumentali. Arman ha spezzato, tagliato, sezionato, accumulato, stornato, bruciato, rotto, distrutto, il suo ruolo quello di testimone di una cultura.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • Arman , J. Van der Marck, Abbeville Press, New York,1984
  • Arman , Pierre Cabanne, La Diffrence, 1993, red.1995
  • Arman , Galerie nationale du Jeu de paume, 1998
  • Arman, B. Lamarche-Vadel, C. Lambrichs et autre, Ed. de la Diffrence, 1998
  • Arman, la libert en peinture , M. Pleynet, Au mme titre, 1999
  • Arman: la traverse des objets, Tita Reut, Ed. Hazan, 2000
  • Arman passage l'acte, Collectif, Ed. Skira, 2001
  • Africarmania - Arman et l'Afrique, Ed. de la Diffrence, 2002
  • Arman ou l'irralit des choses, Tita Reut, Ed. Gallimard, Paris, 2003
  • Arman, J.M. Bouhours, cat. d'expo., Ed. Centre Pompidou, 2010
Da leggere dell'artista :
  • Mmoires accumuls dArman , entretien avec Otto Hahn, Ed. Belfond, 1992
  • Complment d'objets, coll. L'art en crit, Ed. Jannink, Paris, 1996
Sito web :
www.artsoum.com

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ NUOVO REALISMO / 1960-1970 / Grard Deschamps, Franois Dufrne, Raymond Hains, ecc.
+ SCUOLA DI NIZZA / 1965-1975 / Jean-Claude Farhi, Robert Filliou, Roland Flexner, Serge III, Pierre Pinoncelli, ecc.
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire