Background Image

André Lanskoy

"Un tocco di pennello posto su una tela,…lotta contro le altre forme poste sulla stessa tela."

Pic

Note di biografia

Andrei Mikhailovich Lanskoy nasce a Mosca nel 1902. Si arruola nell’esercito zarista nel ’19 e si batte sul fronte di Crimea. Nel 1921 deve andare in esilio, sarà la Francia, Parigi. Lanskoy vi conosce gli artisti russi e comincia a dipingere dopo essersi iscritto all’Accademia della Grande-Chaumière. Scopre il lavoro di Van Gogh e di Matisse, si lega d’amicizia con Soutine che si farà sentire nel lavoro di Lanskoy di questo periodo. Inizialmente Lanskoy dipinge dei paesaggi, delle nature morte e dei ritratti.
Wilhelm Uhde lo nota nel 1924 e fino al ’39 Lanskoy espone nei Paesi Bassi. E’ del ’25 la sua prima Personale a Parigi. All’incirca nel ’37 Lanskoy prende il cammino dell’astrazione, affronta questa nuova strada con una serie di gouache realizzate fra il ’38 ed il ’40. Abbandona dunque progressivamente la figurazione per una pittura informale. Lanskoy lavora il colore, declinando all’infinito sulla sua tela un universo intimo. L’artista dirà: “Penso che sia l’amore con il quale si prende il colore sulla tavolozza e lo si stende sulla tela che riscalda ed illumina il quadro”. Lanskoy dipinge con generoso spessore materico, le sue armonie, coloratissime, sono sensibili e vibranti.
Nel ’48 a Parigi si organizza un’importante mostra del suo lavoro; sarà seguita da esposizioni a Bruxelles, Londra, Losanna, Zurigo, New York, Berlino e altre città che lo faranno conoscere ed apprezzare nel mondo intero.
A partire dagli anni 50, e parallelamente alla pittura, Lanskoy realizza delle tavole per arazzi e delle illustrazioni di opere (“Journal d’un fou” di Gogol, etc…). L’artista produce une grande opera su carta, gouache, collage, poiché ama servirsi di più mezzi creativi su uno stesso supporto, e litografie. Creerà anche dei mosaici. Lanskoy sarà stato uno degli ultimi rappresentanti della scuola russa (Nicolas de Staël, Charchoune, Poliakoff, ...), che ha contribuito con tanti grandi artisti all’Ecole de Paris.
L’artista si spegne nella capitale francese nel 1976.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
*« Les mosaïques, 1973-1976 », C. Bernard, Lyon, 1990 *« Collages du Journal d’un fou », C. R. en préparation, M. Guinle, Le Chevalier Chevrières *« Les dessins », C. R. en préparation, M. Guinle, Le Chevalier Chevrières *« L'oeuvre », C. R. en préparation, A. Schoeller, Paris Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • Lanskoy », R. van Gindertael, Ed. Art d’aujourd’hui, 1951
  • « Lanskoy », Jean Grenier, in revue d'art L'Oeil n°17, Lausanne, 1956
  • « Lanskoy », J. Grenier, Ed. Hazan, Paris, 1965
  • « André Lanskoy », cat. d'expo., Musée d’Art et d’Industrie, Saint-Etienne, 1968
  • « André Lanskoy », Gaston Diehl, cat., Galerie Cyrus, 1977
  • « André Lanskoy », C. Zoubtchenko, cat., Galerie Pierre Guenegan, 1989
  • « André Lanskoy », P. Dron-A. Pittiglio, Pittiglio Ed., 1990
  • « André Lanskoy : Peintures de1944 à 1961 », cat., Galerie Louis Carré, Paris, 1990
  • « André Lanskoy, 1902-1976 », J. C. Marcadé, Palace Ed., 2006
  • « André Lanskoy, un peintre russe à Paris », coll., cat., MAM de Lille, 2011
Da leggere dell'artista :
  • Pas d'ouvrage ou de catalogue référencé.
Sito web :
www.artcyclopedia.com/artists/lanskoy

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ SCUOLA DI PARIGI / 1945-1960 / Di molto numerosi artisti hanno fatto parte della scuola di Parigi.
+ ARTE LIRICA, INFORMALE, TACHISMO / 1950-1960 / Jackson Pollock, Emil Schumacher, ecc.
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire