NUAGISME Nuagisme, arte informale, Galleria di stampe Michelle Champetier.
Background Image

I movimenti artistici

Pic Image Image Image

NUAGISMO

1954-....

Nel 1953-54, alcuni pittori si ragruppano  in reazione agli accademismi trionfanti di un'arte geometrica e dell'espressionismo dell'epoca, divenuti ai loro occhi la propria caricatura. A partire da allora Julien Alvard, critico e scrittore, alcuni pittori si ragruppano  in reazione agli accademismi trionfanti di un'arte geometrica e dell'espressionismo dell'epoca, divenuti ai loro occhi la propria caricatura. A partire da allora Julien Alvard, critico e scrittore, prende nettamente posizione a favore di tale pittura che sfugge alla geometria con i suoi giochi ottici ed anche al manierismo degli impasti pittorici. Tutto avviene nello stretto margine in cui il pittore lavora nella trasparenza con precisione infinita. Pittori dell'estremo dove il rischio assunto diventa totale, dove lo spazio, il colore e in qualche modo la vita stessa si raggiungono in un infinito inaccessibile. Nel 1959 viene organizzata a Parigi nella Galleria diretta da Denise e René Breteau un'esposizione intitolata « Yann ». La mostra riunisce numerosi pittori (Frédéric Benrath, Manuel Duque, René, Duvillier e Fernando Lerin). E' in questa occasione che appare per la prima volta il termine « nuagisme », adoperato inizialmente da un critico per volgere in derisione questo tipo di pittura. Il termine verrà poi ripreso per caratterizzare questo gruppo di pittori a cui se ne aggiungeranno altri in seguito (Pierre Graziani, René Laubiès, Marcelle Loubchansky, Nasser Assar). Questa direzione nella pittura informale diventerà il terreno su cui ogni artista traccerà poi il suo solco personale.

Artisti fuori galleria : Fernando Lerin, Pierre Graziani, ecc.

Artisti in galleria : , , , , , , , , .

Pic

I MOVIMENTI ARTISTICI DEL XX° secolo

Cronologia

Pic