REALISME SOCIAL Arte del XX° secolo, Realismo sociale, stampe, Indice dell'arte
Background Image

I movimenti artistici

Pic Image Image Image

REALISMO SOCIALE

1920-1950

Il realismo sociale si é espresso in differenti maniere nel corso dei secoli, in paesi differenti, attraverso un’impressionante diversità di forme, di mondi pittorici o di obiettivi da raggiungere. Siamo cosi’ costretti a far rientrare sotto questo nome generico, pittori come Gustave Courbet, Honoré Daumier o Jean François Millet. In Balgio,ad esempio, Pierre Paulus, Louis Martin ed in particolare, Constantin Meunier fanno parte di questa corrente. L’economia capitalista dell’inizio del XX°sec. subi’ una serie di crisi. Nel 1929, il krach della Borsa di New York provoco’ rapidamente una crisi a livello mondiale senza precedenti. Si diffuse ovunque la disoccupazione e l’universalità degli scambi si interruppe brutalmente. I pittori sopra citati intuirono l’immensa gravità delle conseguenze. Sentirono cosi’ la necessità di rendere i loro messaggi piu’ espressivi, reagendo anche contro coloro che sminuirono il loro impegno personale o di coloro che impegnarono il proprio talento per sostenere il fascismo italiano e tedesco. Attraverso l’essere umano, gli artisti suggeriscono una interiorizzazione degli sconvolgimenti e della civilizzazione, applicandosi talvolta a diventare dei testimoni della miseria e dell’asprezza delle condizioni sociali. Il ritorno per alcuni di essi, alla rappresentazione figurativa,fece si’ che il loro stile risulti spesso sobrio ma espressivo, nello spirito del realismo sintetico. Bisogna sottolineare che anche in questa forma d’arte, definita sociale, dimora il fossato culturale.

Artisti fuori galleria : André Fougeron, Otto Griebel, Amédée de la Patellière, ecc.

Artisti in galleria : , , , , , , , , , , .

Pic

I MOVIMENTI ARTISTICI DEL XX° secolo

Cronologia

Pic